BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Cerca







Paradiso fiscale italiano per non pagare tasse: Antarcticland

Antarcticland: nuovo Paese paradiso fiscale?



Si chiama Antarcticland, p ancora uno stato fantasma, gestito direttamente da Panama e governato da Giovanni Caporaso Gottlieb, 51enne professionista che dal 10 aprile 2007 è a capo di questo Stato al Polo Sud che si estende come Spagna, Portogallo, Francia, Italia e Svizzera insieme.

La capitale è Capo Gott, ha una Costituzione, una valuta, un sistema legislativo, una bandiera, una lingua ufficiale ma soprattutto si basa su una forma di governo che oggi sembra dimenticata, la meritocrazia. Caporaso Gottlieb ritiene che “chi lavora può ottenere di andare avanti con posti di rilievo”.

L’osservazione è che Antarcticland non è abitato, ma Caporaso Gottlieb, intervistato dal Sole 24 Ore, risponde: “In questo momento non è abitato ma non è detto che nel futuro non riusciremo a creare città anche su Antarcticland”.

Questo Paese è, come dichiarato, no-tax area e, una volta riconosciuta ufficialmente, si propone di ‘poter sviluppare accordi bilaterali tendenti a proteggere gli investimenti dei cittadini in altre nazioni, ottenendo canali preferenziali per l'investimento in Paesi in via di sviluppo che non desiderano essere sfruttati dai grandi blocchi o che da essi sono snobbati'.

Un nuovo Paese paradiso fiscale, dunque. Caporaso dice assolutamente di no e spiaga che l'idea non è per niente quella “poichè Antarcticland è prima di tutto un progetto, una provocazione, anche se poi chiaramente ci sarebbe una politica fiscale consona con il pensiero degli amministratori di Antarcticland. E poi paradisi fiscali sono tutti i Paesi del mondo. Si tratta di tassare a seconda delle proprie esigenze. In Italia i parlamentari non pagano le tasse su una serie di soldi che ricevono e questo per me è una parte di paradiso fiscale”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il