BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Conti corrente a confronto per scegliere il migliore

I conti correnti più convenienti: i costi



Meglio i conti online o quelli tradizionali? Per chi deve orientarsi nell’infinito mondo dei conti correnti, sarebbe bene valutare sempre tutte le offerte e i costi che ogni conto prevede.

Se su quelli online, infatti, si può risparmiare qualcosina, soprattutto considerando che ogni operazione si può svolgere senza necessariamente recarsi allo sportello, fra i conti tradizionali sarebbe meglio osservare tutte le condizioni proposte. Le banche online hanno un costo medio annuo di 11 euro, i costi di quelle tradizionali partono da 19 euro ma possono arrivare anche oltre i 100.

Per risparmiare allora sarebbe bene affidarsi alle banche di Internet. Secondo, infatti, l’analisi di Corriere Economia, il costo medio annuo di un conto onlibe, considerando i sei maggiori istituti online, che sono Fineco, IwBank, CheBanca!, Ing, Webank, Barclays, è di soli 11,05 euro contro i 101 euro medi dei migliori conti correnti tradizionali.

I più convenienti risultano Ing e Webank, il primo prevede costi zero all’anno, il secondo prevede il pagamento di 3,75 euro e somma un rendimento al conto dell’1,10% lordo su giacenze fino a 10 mila euro.

Nella top ten dei dieci conti correnti pià convenienti, cioè meno costosi in base all’Isc standard, per le famiglie con un uso medio e alto della banca, ci sono il conto Websella.it di Banca Sella, che prevede un costo di 45 euro all’anno ed è utilizzabile sia online che allo sportello, ma le operazioni in filiale non comprese nel canone costano 5 euro l’una.

A seguire troviamo Premiaconto Plus di alcuni istituti del Banco Popolare con 45,36 euro, Semprepiù Risparmio della Popolare Vicenza con 52,68, la Popolare Milano con Primo Assoluto che costa 86,02 euro all’anno.

Per le famiglie che, invece, si rivolgono alla banca con un uso più intenso, l’offerta più conveniente è quella del Banco Popolare che propone Premiaconto Plus a 19,36 euro. A seguire troviamo l’offerta di Banca Generali, con BG Zero, ibrido, a 36,46 euro; e l’offerta Unicredit, con Genius First che prevede un costo annuo di 47 euro.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il