BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Milleproroghe 2011 approvato diventa legge: le novità

Le novità del Milleproroghe 2011. Cosa prevedono



E’ stato approvato in via definitiva il decreto Milleprorghe 2011. Dure critiche dal Pd sul decreto: “Questo decreto non è più un milleproroghe, ha  Anna Finocchiaro. E' un provvedimento che ha la solennità e la complessità di una manovra finanziaria. Una finanziaria-pasticcio che aumenta le tasse e premia chi non rispetta le regole. Tutto questo, in più, per decreto e con l'apposizione della questione di fiducia". Il decreto presenta una serie di novità e conferme per famiglie disagiate, banche, comuni, precari, allevatori.

Per quanto riguarda gli aiuti alle banche, considerando i vincoli più stretti di Basilea 3, gli istituti, ai fini del calcolo della patrimonializzazione, potranno trasformare le imposte anticipate iscritte nei bilanci in crediti d'imposta se nel bilancio venga rilevata una perdita di esercizio.

Previsto anche il rinvio al 2014 dell'obbligo di alienazione delle partecipazioni superiori allo 0,5% del capitale nelle banche popolari. Poste italiane potrà acquistare partecipazioni, anche di controllo, nel capitale di banche, ai fini dell'attuazione della Banca del sud. Previsto lo scorporo di Bancoposta.

Per quanto riguarda gli aiuti alle famiglie, per chi è in difficoltà arriva il diritto di surroga anche sulle garanzie, senza necessità e formalità aggiuntive, del mutuo oggetto di sospensione cartolarizzato dalla banca. In arrivo la proroga al 31 dicembre 2011 del blocco degli sfratti per le categorie disagiate. Dal primo luglio, inoltre, i fondi comuni di investimento saranno tassati sul realizzato e non più sul maturato.

Ok alla tassa terremoto e rifiuti: la regione colpita da calamità potrà essere costretta ad alzare le tasse o le addizionali di propria competenza, compresa l'accise sulla benzina fino ad un massimo di cinque centesimi per litr, mentre per fronteggiare l'emergenza rifiuti in Campania si potrà incrementare l'addizionale all'accise dell'energia elettrica.

Sospese, inoltre, le demolizioni delle abitazioni abusive in Campania derivanti da sentenze passate in giudicato fino al 31 dicembre 2011. Mentre in Abruzzo sarò sospesa la riscossione delle rate non versate in scadenza tra il primo gennaio 2011 e il 31 ottobre 2011. E slittano i termini degli adempimenti tributari dal gennaio 2011 al dicembre 2011. Sarà, infine, istituita la Giornata della memoria per le vittime del terremoto che ha colpito l'Abruzzo.

In arrivo, inoltre, 100 milioni di euro per la Liguria, il Veneto, Campania e i comuni della Provincia di Messina.Per quanto riguarda il mondo dei precari, previsto lo stop tagliola precari e cioè per tutto quest'anno non si applicherà la norma del collegato sul lavoro che restringe a 60 giorni il termine per l'impugnazione dei licenziamenti. Congelate le graduatorie provinciali dei precari della scuola fino al 31 agosto 2012.

Tra le altre novità: dal primo luglio 2011 e fino al 31 dicembre 2013 il biglietto del cinema costerà un euro in più, fatta eccezione per le sale delle comunità ecclesiali o religiose; gli allevatori, che avrebbero dovuto cominciare a pagare le rate delle multe sulle quote latte il 31 dicembre 2010, avranno sei mesi di tempo in più. Via libera a 30 milioni di euro per il fondo di sostegno all'editoria e 15 milioni di euro per le radio e le tv locali.

Con i nuovi stanziamenti il fondo a sostegno dell'editoria arriva a 166 miliardi di euro, compresi gli 86 milioni di residui dell'anno scorso. Prorogato fino al 31 dicembre 2012 il divieto di incroci tra settore della stampa e settore della televisione. In attesa dell'attuazione del federalismo municipale, arriva ai comuni un acconto Irpef sugli importi comunali incassati.

Per rifinanziare il fondo per il passaggio al digitale sarà prevista una spesa di 30 milioni di euro per il 2011, soldi che saranno presi dalle risorse finalizzate ad interventi per la banda larga; prevista la social card agli enti caritativi presso i quali si avvierà una sperimentazione di 12 mesi; obbligo del foglio rosa per motorini e minicar.

Dell'ultima ora è l'ipotesi di un aumento della soglia del tasso di usura; polemica sull’emendamento del senatore del Pdl Lucio Malan, che obbliga i centri per la procreazione medicalmente assistita (Pma) ad inviare i dati richiesti al Ministero della Salute, che poi li inoltrerà a sua volta all’Istituto Superiore di Sanità e al Centro nazionale trapianti.

Le altre novità prevedono la creazione del fondo unico di rotazione per la solidarietà alle vittime dei reati di tipo mafioso, estorsione e usura; il controllo da parte della Corte dei Conti per le ordinanze della Protezione civile, lo slittamento al 30 aprile 2011 per dichiarare le case fantasma; più risorse per la navigazione sui laghi di Como, Garda e Maggiore; prorogato al 31 dicembre 2014 il termine per le Fondazioni bancarie per fare scendere la loro partecipazione nelle banche popolari sotto lo 0,5% se il superamento di tale tetto deriva da concentrazioni); e via libera alla riorganizzazione degli uffici Consob.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il