G20 2011: si apre il vertice. I temi principali. Draghi: un'altra crisi sarebbe insostenibile

Al via il G20 a Parigi. Al centro l'interesse cosiddetto shadow banking system



Si apre a Parigi il G20 che raduna i 20 Paesi più industrializzati del mondo e che si riuniscono sotto la presidenza francese, per un vertice dei ministri finanziari e dei governatori centrali. L’incontro tra i grandi punterà l’attenzione sulla necessità di mettere sotto controllo il fenomeno del cosiddetto ‘shadow banking system’, una delle nuove sfide dei supervisori del sistema finanziario dopo la crisi.

Sul tema è intervenuto il governatore della Banca d'Italia, Mario Draghi, presidente del Financial Stability Board. Lo shadow banking system è uno dei nuovi temi che saranno affrontati al G20, insieme ad altre nuove questione che riguardano la protezione dei consumatori e se il Financial stability board debba essere rafforzato e reso permanente.

Premettendo che le democrazie non sono più in grado di sopportare altre crisi e ai consumatori non possano essere richiesti ulteriori sacrifici, il Governatore ha posto l'accento su due sfide, quella delle grandi banche che non possono fallire e appunto il fenomeno dello shadow banking system, che deve essere monitorato attentamente.

Proprio per ridurre i rischi delle banche ombra, secondo Draghi, occorre anche migliorarlo questo  monitoraggio del sistema. “Ora siamo impegnati per determinare dove il monitoraggio, la sorveglianza e l'azione degli enti di regolamentazione sono necessari.

Non è un compito facile, ma stiamo facendo buoni progressi nella definizione del contenuto delle questioni che dobbiamo affrontare e nel costruire un quadro che sia capace di essere sensibile alle mutazioni inevitabili che si svolgono in questo settore”.

Il Governatore di Bankitalia già in un articolo pubblicato su una newsletter del think tank Eurofi aveva sottolineato che “l'uscita dalla crisi ha comportato prezzi immateriali ma non per questo meno salati: per esempio è stato necessario aiutare le banche troppo grandi per essere lasciate fallire, ma ciò ha rinforzato l'azzardo morale in modo molto significativo”.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il