BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Conti deposito 2011: i migliori a confronto

I migliori conti deposito: quale scegliere



Non prevedono spese di apertura e chiusura, imposta di bollo e gestione e rendimenti annui netti superiori a quelli dei Bot, i Buoni Ordinari del Tesoro. Sono i cosiddetti conti di deposito remunerati, strumenti di investimento a basso rischio solitamente aperti da chi non vuole custodire la propria liquidità sul classico conto corrente bancario e che hanno lo scopo di fruttare interessi più elevati e a condizioni promozionali.

Sono diverse, infatti, le proposte di conti remunerati e molti offrono anche un periodo a tasso promozionale. I migliori, dal punto di vista della convenienza, sono quello proposto da Webank: aprendo un conto Webank entro l’8 aprile 2011 ed attivando un deposito vincolato a dodici mesi entro il 29 aprile 2011, la Banca online del Gruppo Bipiemme offre un rendimento del 3% annuo lordo, che corrisponde al 2,19% netto, un tasso niente male.

A seguire troviamo l’offerta di Ing Direct: l’offerta più conveniente per i nuovi clienti è il conto Conto Arancio e l’attivazione dell’opzione Arancio+ con vincolo a 12 mesi ed importi sopra i 100 mila euro. Il tasso annuo lordo è al 2,20%, cioè l’1,60% netto, se poi dopo aver attivato Conto Arancio si apre anche il Conto Corrente Arancio, allora il tasso dell’opzione Arancio+ con vincolo a 12 mesi balza al 2,40% che corrisponde al netto all’1,75%. Allettante.

Terza proposta piuttosto interessante è quella di Banca Ifis, dedicata a chi vuole i propri soldi disponibili. In questo caso è meglio scegliere Rendimax Base che offre il 2,09% annuo lordo senza vincoli e con capitalizzazione trimestrale degli interessi. Se si vuole puntare su rendimenti più alti, si può considerare la proposta di Rendimax con capitale vincolato a 18 mesi che può arrivare al 3,33%.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il