BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Filtri P2P Telecom Italia saranno temporanei

Novità per gli abbonamenti ADSL Telecom Italia.



Per limitare la congestione del traffico su banda larga in determinate fasce orarie, Telecom Italia ha deciso che dal prossimo primo marzo adotterà interventi a tempo, avvalendosi dell’uso di filtri ‘temporanei e non discriminatori’.

I filtri P2p saranno utilizzati per restringere l’utilizzo delle risorse della sua Rete, nei servizi commerciali che prevedono traffico dati su tecnologia Adsl. La necessità delle nuove regole è stata vagliata soprattutto per garantire l’integrità della rete e il diritto da parte della generalità degli utenti di accedere ai servizi di connettività ad Internet anche nelle fasce orarie in cui il traffico dati è particolarmente elevato.

Ma Telecom Italia assicura che saranno meccanismi temporanei e non discriminatori. La banda riservata al traffico del P2P e file sharing sarà limitata ad ‘un valore massimo proporzionale alla banda complessiva disponibile sul singolo DSLAM’.

Solo dal mese di marzo si sapranno le tipologie di interventi, le informazioni sulle fasce orarie e sulle località potenzialmente colpite. Dunque, sono in arrivo novità per quanto riguarda gli abbonamenti ADSL Telecom Italia per cui il traffico P2P sarà filtrato con modalità opportune se la cosa fosse necessaria per garantire la qualità di servizio promessa all’utenza.

In una nota Telecom Italia spiega: “Allo scopo di garantire l’integrità della rete e il diritto da parte della generalità degli utenti di accedere ai servizi di connettività ad internet anche nelle fasce orarie in cui il traffico dati è particolarmente elevato, Telecom Italia, nel rispetto del principio di parità di trattamento e ove necessario, si riserva la facoltà di introdurre per tutte le offerte e/o i profili commerciali che prevedono traffico dati su tecnologia ADSL, meccanismi temporanei e non discriminatori di limitazione all’uso delle risorse di rete disponibili”. La novità sarà, dunque, operativa a partire dal 1 marzo.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il