BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Milleproroghe 2011 legge ufficiale su Gazzetta: novità e ultimi cambiamenti

Le novità definitve del Milleproroghe 2011



E’ stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale di febbraio 2011 la legge di conversione del decreto-legge 29 dicembre 2010 Milleproroghe, approvata dal Senato, con 159 voti favorevoli, 126 contrari e 2 astenuti.

La riproposizione del provvedimento al Senato era stata necessaria perché il governo, in seguito ai richiami del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, sul testo approvato precedentemente con modifiche dal Senato, aveva presentato un maxiementademento, approvato dalla Camera, in cui erano state eliminate la proroga della sospensione dei termini per l'esecuzione delle demolizioni di immobili abusivi in Campania a seguito di sentenza penale di condanna e l'estensione anche al Presidente dell'Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture della norma che prevede la durata in carica per sette anni senza possibilità di riconferma.

Confermate nel testo finale la proroga al 31 marzo 2011 dei termini di efficacia delle norme transitorie per imprese e professionisti di fare riferimento per la qualificazione negli appalti pubblici ai migliori 5 anni del decennio antecedente per comprovare i requisiti di capacità economico-finanziaria, dotazione di attrezzature tecniche, organico medio-annuo nonché a tutto il decennio antecedente per comprovare il requisito di idoneità tecnica mediante i lavori eseguiti; la possibilità per i consiglieri degli Ordini dei dottori agronomi e dottori forestali, degli architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori, degli assistenti sociali, degli attuari, dei biologi, dei chimici, dei geologi e degli ingegneri di restare in carica per un mandato in più; e la proroga al 31 marzo 2011 per la presentazione della dichiarazione di aggiornamento catastale.

Prorogato al 30 aprile 2011 il termine per gli adempimenti relativi alla presentazione delle dichiarazioni di immobili non registrati in catasto (le cosiddette case fantasma) o che siano stati oggetto di interventi edilizi che abbiano determinato una variazione di consistenza o di destinazione parimenti non dichiarata in catasto.

Prorogato fino al 31 dicembre 2011 il blocco sfratti. Stanziati 100 milioni per ciascuno degli anni 2011 e 2012 per fronteggiare eccezionali eventi metereologici che hanno colpito alcune parti dell'Italia. Alla regioni Liguria, arrivano 45 milioni per ciascuno dei due anni in esame, al Veneto, 30, alla Campania, 20 e alla provincia di Messina, 5 per l'alluvione del 2009.

Slitta al 31 marzo 2011 lìobbligo di documenti di identità muniti della fotografia e delle impronte digitali della persona a cui si riferiscono. Al via poi la prova pratica per l'idoneità alla guida di ciclomotori e minicar (quadri cicli leggeri).

Il decreto dovrà stabilire i limiti di validità dell'autorizzazione, le modalità per l'esercitazione e dovrà prevedere un arco temporale di almeno un mese dal rilascio dell'autorizzazione alla guida e la data dello svolgimento della prova pratica di guida, nonché fra una prova con esito sfavorevole e lo svolgimento di una successiva prova.

Nell'ambito del periodo di autorizzazione, è consentito ripetere solo una volta la prova pratica. I conducenti che guidano ciclomotori senza aver conseguito il certificato di idoneità sono soggetti a una sanzione amministrativa da euro 555 a euro 2.220. Estesa la disciplina del 5 per mille all'esercizio finanziario 2011 e stanziati ulteriori 200 milioni che si aggiungono ai 100 milioni già stanziati dalla Finanziaria 2011.

A queste somme si aggiunge una quota fino a 100 milioni per interventi in materia di sclerosi laterale amiotrofica. Tra le altre novità, l’aumento dei biglietti del cinema da cui sono escluse soltanto le sale parrocchiali; rinvio delle multe per le quote latte (pagate con i soldi destinati al settore sociali) e per finire con Poste spa che potrà acquisire quote in Banca del Mezzogiorno.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il