BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Congedo maternità e parentela: nuove agevolazioni per mamme e papà e meno tasse

Le novità in materia di congedo parentale e maternità proproste dal ministro Sacconi. Cosa prevedono



Novità in arrivo per quanto riguarda lavoro e famiglia e loro conciliazione: telelavoro invece che congedo parentale, orari flessibili per madri e padri fino ai tre anni del bambino, cambiamento temporaneo di un rapporto lavorativo a tempo pieno in un part time per assistere familiari con figli piccoli, asili nido aziendali e possibilità per i datori di lavoro di erogare buoni per baby-sitter, colf e badanti: sono queste le novità contenute nel nuovo pacchetto di proposte presentato dal ministro del Lavoro Maurizio Sacconi.

Per ora si tratta solo di una bozza, ma l'idea di fondo portata avanti da Sacconi è quella di trovare una nuova conciliazione tra tempi lavorativi ed esigenze famigliari. Obiettivo del ministro è rendere più produttivo per le aziende il congedo parentale, la cosiddetta maternità.

La bozza prevede la possibilità di usufruire di due settimane per l'inserimento dei bimbi alle scuole materne e al primo anno di scuola elementare, l'istituzione di una banca delle ore per genitori con figli fino a due anni di età che potrebbero avere diritto a percepire la sola maggiorazione accantonando le ore straordinarie in un conto ore.

Sacconi auspica anche l'introduzione di turni lunghi più concentrati e, in cambio di questo, offre la possibilità di usufruire di una detassazione del 10% sul salario. Per Giorgio Santini (Cisl) la bozza è ‘una rassegna di buone pratiche contrattuali da portare presto a sistema compiuto’.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il