BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Rivolta in Libia, Egitto, Tunisia: le conseguenze per le aziende tecnologiche italiane

Gli effetti delle crisi medio-orientali e africane in Italia. La situazione



Il prezzo del petrolio sale, le crisi che dal Medio Oriente si sono spostate nei Paesi dell'Africa dando vita a sanguinose rivolte che hanno visto cadere regimi trentennali come quello del tunisino Ben Alì prima e dell'egiziano Hosni Mubarak poi, non sono solo specchio di crisi politiche che si propongono di abbattere regimi oppressi e di dittatura in questi Paesi dove regna ormai un clima da guerra civile, ma potrebbero portare anche conseguenze drammatiche per i cittadini europei che cercano di scappare dalla Libia e per l’economia italiana che a quei paesi lontani è molto legata economicamente.

Tunisia, Algeria, Egitto, Libia, sono realtà importanti per l’economia del nostro Paese e la loro situazione di instabilità politica potrebbe avere conseguenze molto pesanti sulle imprese italiane dell’elettrotecnica e dell’elettronica.

Gli ultimi del Servizio Centrale Studi Economici di Confindustria ANIE, che rappresenta 900 aziende elettrotecniche ed elettroniche operanti in Italia, hanno fatto emergere che negli ultimi cinque anni le esportazioni italiane di tecnologie elettrotecniche ed elettroniche verso i mercati del Nord Africa hanno registrato una crescita cumulata del 64%, raggiungendo a fine 2010 quota 1,3 miliardi di euro.

L’Italia è tra i principali partner commerciali, infatti, di Egitto, Tunisia, Algeria, dove gli investimenti ultimamente si concentrano soprattutto nei settori delle costruzioni e delle infrastrutture, energetico e della raffinazione del petrolio, e nei macchinari, e Libia, di cui è primo partner commerciale, basti pensare che oltre il 20% delle importazioni complessive libiche provengono dal nostro Paese e nel 2010 l’export italiano è cresciuto del 10% superando i 2,5 miliardi di euro.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il