Prestiti alle aziende difficili: gli imprenditori usano le carte di credito revolving e a rate

L'accesso al credito alternativo delle aziende: cresce l'uso di carte di credito aziendali



Il persistere degli effetti negativi della crisi economica che ha coinvolto il mondo intero continua a farsi sentire, colpendo in particola modo dell’occupazione e delle aziende. Crescono, infatti, le difficoltà di accesso al credito da parte delle aziende che, per colmare i loro problemi, decidono di rivolgersi a carte di credito revolving aziendali.

Da una ricerca condotta da CartaSi emerge che l'indice di concentrazione di carte di credito più elevato si registra in quelle zone dell’Italia in cui la piccola media impresa è più diffusa.

La concentrazione più alta di diffusione delle carte di credito si registra in Veneto, dove le carte aziendali registrano un +32% rispetto a quelle personali; a seguire troviamo la Lombardia, dove le carte aziendali sono, in percentuale, più diffuse rispetto a tutte le altre regioni italiane,e poi Emilia Romagna, Toscana e Lazio, regioni in cui sono molte le Pmi, che usano questo strumento di pagamento. Le carte aziendali sono più utilizzate per alberghi, ristoranti, viaggi e trasporti che coprono da soli il 44,8% delle spese aziendali, e per carburanti. 

Ti è piaciuto questo articolo?






Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini pubblicato il