BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Prestiti per immigrati e stranieri in Italia: i tassi di interesse sono più alti

Prestiti più cari per gli imprenditori immigrati in Italia: i dati



In Italia, in fatto di tassi di interesse per prestiti, risultano fortemente penalizzazione le piccole aziende costituite da stranieri, differenza che si attenua per l'America Latina (0,20%) e risulta del tutto inesistente in Nord America e Oceania.

I prestiti sono, dunque, più cari per gli imprenditori immigrati in Italia: a rivelarlo è stato uno studio della Banca d’Italia riportato da Repubblica. Confrontando i prestiti erogati alle piccole imprese in Italia dal 2004 al 2008 Giorgio Albareto e Paolo Emilio Mistrull, che hanno condotto lo studio, hanno notato che gli imprenditori immigrati pagano in media tassi di interesse più elevati di circa 70 punti base rispetto a quelli applicati dagli italiani.

E, inoltre, non tutti gli immigrati sono uguali. La differenza si attenua, infatti, per gli imprenditori provenienti dall’Africa (0,85%) e dall’America Latina (0,20%), si annulla per quelli originari del Nord America e dell’Oceania, ma cresce per chi viene dall’Est.

Per gli immigrati di seconda generazione o per quelli nati all’estero, ma di origine italiana, la differenza si riduce allo 0,20% in più. Le aziende gestite da stranieri sono più diffuse al Nord Italia, dove si trova oltre il 65% del totale, molto meno al Sud (11%) e i settori più diffusi sono l’edilizia e l’artigianato, inoltre, dallo studio risulta che gli imprenditori immigrati sono spesso giovani, molto più giovani degli italiani: il 50% è sotto i 40 anni, contro il 30% degli italiani. In tutto le imprese degli immigrati in Italia sono 250mila, e sono più che raddoppiate nel giro di cinque anni, dalle 100mila del 2004. 

I migliori Prestiti personali senza busta paga e finanziamenti DICEMBRE 2016. In questo articolo proponiamo i migliori finanziamenti senza bisogno di presentare la busta paga e senza garanzie, ma anche prestiti personali, finanziamenti per attività e liberi professionisti con bassi tassi d'interesse.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il