BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Cookie solo con consenso da maggio ma in Italia manca una legge

Nuova norma di gestione dei cookie. Ma non è ancora chiara



Entrerà in vigore il prossimo 25 maggio la nuova norma della direttiva ePrivacy che limita l'uso dei cookie e da quel momento in poi agli utenti verrà chiesto l'esplicito consenso e forniti tutti i dettagli sull'utilizzo dei dati personali.

Ciò significa che i siti Web non potranno gestire i cookie senza l'esplicito consenso degli utenti, eccezion fatta per i negozi online, che potranno continuare ad agevolare le operazioni di acquisto.

Gli utenti, inoltre, dovranno anche essere informati in ogni dettaglio sulla destinazione dei dati che li riguardano, dalle pagine Web visitate ai click, ai tempi. I cookie sono usati per eseguire autenticazioni e tracking di sessioni e memorizzare informazioni specifiche riguardanti gli utenti che accedono al server, come ad esempio i siti preferiti o, in caso di acquisti on-line, il contenuto dei loro carrelli della spesa.

La nuova norma arriva per l’importanza rivestita dai cookie, considerando che la loro analisi permette agli operatori pubblicitari di delineare una determinata utenza online e quindi pensare alle migliori campagne pensate sia in base al tipo di prodotto che si vuole sposnsorizzare sia in base all’utenza cui esso è destinato.

Tramite i cookie, per esempio, un sito può conoscere con esattezza cosa clicchiamo o cerchiamo, quanto tempo passiamo sulla pagina e quali articoli e argomenti sono di maggiore interesse. Mancano, tuttavia, precisi dettagli ancora sulle modalità di attuazione della norma in Italia.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il