BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Radiazioni sopra la norma nocive. Nube tossica uscita da centrale Giapponese. Conseguenze

Incendio al reattore della centrale di Fukushima. Il premier invita a rimanere in casa.



Dopo il terremoto che ha devastato la terra e l’onda nera che ha spazzato villaggi e città, ora l’incubo del Giappone si chiama nucleare. Dopo la prima esplosione del reattore 1 della centrale di Fukushima, seguito dal 2 e 3, si alza la temperatura anche nei reattori numero 5 e 6 nell'impianto nucleare di Fukushima 1.

A comunicarlo è stato il portavoce del governo giapponese Yukio Edano, mentre le autorità giapponesi hanno anche confermato che l'incendio al deposito di combustibile usato al reattore 4 della centrale di Fukushima è stato spento.

Il premier nipponico Naoto Kan ha annunciato che l'esplosione di stanotte (le 6 del mattino locali) in un altro reattore di Fukushima ha provocato una fuoriuscita radiottiva che ha fatto salire il livello ben oltre la norma a livello nocivo, e chiede agli abitanti nel raggio di 30km di rimanere in casa.

La paura così cresce in tutta la nazione perché ormai, nonostante non si siano avute conferme, sembra comunque che al 90% il nocciolo della centrale si sta autodistruggendo e si corre il tempo per limitare il più possibile le conseguenze devastanti che questo evento potrebbe avere.

La gravità della situazione si comprende proprio dall’appello del premier che invita i giapponesi a rimanere dentro casa. La radioattività sarebbe ben10 volte superiore a 100 Km da Tokio e una nube tossica e radioattiva è presente nell’atmosfera. Si attende una pioggia radioattiva.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il