BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Centrale nucleare Giappone 2011: incendi ed esplosione. Radiazioni alte. Situazione e pericoli

Cresce l'allarme nucleare in Giappone. Cosa sta accadendo



Cresce l’allarme nucleare in Giappone: ieri il premier giapponese Naoto Kan ha detto che la zona di evacuazione attorno alla centrale di Fukushima è di 30 km, che l'evacuazione non è  ancora obbligatoria ma ha invitato tassativamente i residenti nel raggio di 30 chilometri dalla centrale a chiudersi in casa e ha anche disposto il divieto di volo entro i 30 km dalla centrale di Fukushima 1 (Daiichi), a causa delle fughe di forti radiazioni.

Tokyo è sotto shock ma la vita sembra scorrere come sempre. Secondo il governo, a Tokyo, nel distretto centrale di Shinjuku sarebbe stato rilevato un livello di radiazioni che ieri era superiore di 21 volte alla soglia normale, ma le autorità cittadine hanno spiegato come non sia un livello pericoloso per la salute, mentre alle porte della capitale la situazione è più preoccupante: nella prefettura di Ibaraki, a nordest di Tokyo e confinante con l'area martoriata di Fukushima, le radiazioni hanno raggiunto un livello pari a circa 100 volte quello ordinario.

E cresce la paura contaminazione. Ieri sera è stato comunicato dall’Isis che la crisi scatenata dalla centrale nucleare di Fukushima sta per raggiungere il livello sette, lo stesso toccato dalla centrale sovietica di Chernobyl. Il commissario europeo per l’energia, Gunther Oettinger, ha ormai detto che “Tutto è fuori controllo, non escludo il peggi. La parola apocalisse è la più adeguata per definire quello che sta accadendo”.

Le radiazioni in arrivo nella capitale saranno di grande portata. Il mondo intero è col fiato sospeso per le esplosioni nella centrale nucleare di Fukushima, mentre sale il bilancio dei morti e dei dispersi del sisma che ha devastato il nord del Giappone venerdì scorso.

Nella notte, il tasso di radioattività si è alzato velocemente, ieri si era verificata un'esplosione al reattore 4 e un incendio poi domato e il cielo minaccia una pioggia radioattiva. 50 uomini stanno lottando per raffreddare i reattori, l’ultimo esploso improvvisamente questa notte. Si temono danni al contenitore e una nuova minaccia incombe.

Il contenitore danneggiato sarebbe quello del reattore 3 e sarebbe la fuoriuscita di vapore in corso sull'impianto a produrre l'elevato livello di radioattività rilevato. L'aumento della radioattività potrebbe essere, infatti, collegato al contenitore danneggiato. Ora è il rischio atomico che atterrisce ecco perché l’apocalisse potrebbe arrivare da un momento all’altro.

L'imperatore Akihito ha detto: “Auspico sinceramente che si riesca a evitare che la situazione peggiori ulteriormente. Il numero delle persone uccise sta crescendo di giorno in giorno e nemmeno sappiamo quante siano state le vittime. Io prego per la salvezza di quante più persone possibile”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il