BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Siti porno .xxx: registrazione è ufficiale

Via libera alla creazione alla creazione di indirizzi con suffisso .xxx per i siti pornografici



Via libera alla creazione alla creazione di indirizzi con suffisso .xxx per i siti pornografici. Insoddisfatti i protagonisti dell'industria pornografica, che temono conseguenze negative per i propri affari e si chiedono il perché della necessità di acquistare nuovi domini quando quelli vecchi funzionano bene.

Chi produce pornografia teme inoltre che il passaggio ai domini .XXX rappresenti un ottimo modo per buttare i propri soldi, considerando che le soluzioni di filtraggio non faranno fatica ad impedire l'accesso a quel particolare TLD. C’è poi da considerare un’altra questione e cioè che ICM, l'azienda che ha sostenuto l'adozione dei domini .XXX, ha affermato che vigilerà attentamente sulle registrazioni, consentendole solo a chi dispone dell'identificativo 5013c, che distingue chi opera nel settore pornografico con intenti seri, cioè che non produce o distribuisce pedopornografia).

Obiettivo è la creazione di siti sicuri. La decisione dell'ICANN non è piaciuta a Lawrence Strickling, assistente del Segretario per il Commercio, che ha detto che “Questa decisione va contro l'interesse pubblico globale e aprirà la porta a ulteriori blocchi posti a Internet dai governi e minerà la stabilità e la sicurezza della rete”. Dopo il sì da parte del Board dell’ICANN, il via definitivo ai domini .XXX dovrebbe arrivare il prossimo 20 giugno, nel corso di un meeting straordinario in programma a Singapore.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il