BusinessOnline - Il portale per i decision maker








730 2011 Caf: compilazione, pagamenti e date per assistenza

Presentare il modello 730 tramite Caf: come fare



Come ogni anno la dichiarazione dei redditi incombe sulla testa degli italiani e, armati di calcolatrice, buste paga e quant’altro possa servire, oltre al disagio di dover tirare le somme di dodici mesi di lavoro, ci si trova di fronte a moduli complessi e difficili da compilare.

Per aiutare i contribuenti nella loro dichiarazione dei redditi ci sono i Caf, centri di assistenza fiscale che si rivolgono a tutti coloro che devono compilare il modello 730 e hanno quindi un reddito da lavoro dipendente o da pensionato. Esistono due tipi di Caf,  il Caf imprese e  Caf dipendenti.

Le principali attività prestate nei confronti dei contribuenti, oltre all'elaborazione delle dichiarazioni (modelli 730 e Unico), sono la redazione delle scritture contabili, dei bollettini e delle dichiarazioni ICI.

I Caf, inoltre, possono rilasciare il visto di conformità, un marchio di garanzia che garantisce il contribuente da eventuali errori formali. Per compilare il 730 non è necessario sempre dunque un commercialista, può occuparsene direttamente il Caf, con un costo alla sua presentazione che varia.

Il modello 730 può essere utilizzato dai lavoratori dipendenti e dai pensionati solo se hanno un sostituto d’imposta che può operare il conguaglio fiscale entro i tempi stabiliti. Per l’assistenza fiscale, ci si può rivolgere ai sostituti d’imposta che erogano redditi per dichiarazioni elaborate dai Caf e dai professionisti abilitati.

Il contribuente, se compila autonomamente e correttamente il modello, non deve versare alcun compenso al Caf o al professionista abilitato, né deve versare nulla per le operazioni di semplice rettifica o conguaglio e per la trasmissione effettuata dai professionisti non inseriti nell’elenco informatizzato redatto dalle direzioni regionali. Il contribuente che si rivolge al proprio sostituto d’imposta deve presentare la dichiarazione entro il mese di aprile, chi si rivolge a Caf e professionisti, invece, ha tempo fino ala fine del mese maggio.

I sostituti d’imposta, entro il 31 maggio, devono infatti dare al dipendente copia della dichiarazione elaborata e il relativo prospetto di liquidazione (modello 730-3), e la consegna può avvenire anche in formato elettronico, purché siano rispettate determinate condizioni. Caf e professionisti hanno tempo, invece, fino al 15 giugno.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il