BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Microsoft denuncia Google. I motivi

Microsoft ha denunciato Google per abuso di posizione dominante.



Microsoft ha denunciato Google per abuso di posizione dominante. Dopo aver raggiunto il monopolio nel settore delle ricerche, Google, secondo Microsoft, starebbe infatti abusando della propria posizione per ostacolare i concorrenti.

Così l’azienda di Windows ha presentato un esposto presso la Commissione Europea in cui accusa il BigG di pratiche anti concorrenziali per eliminare, illecitamente, la concorrenza sui settori di search engine e search advertising, danneggiando i consumatori.

A sostegno della sua testi, Microsoft ha citato alcuni esempi di come Google abbia commesso questo ‘abuso’. Il primo riguarda YouTube, la piattaforma di videosharing acquisita da Google nel 2006.

Secondo l'accusa di Microsoft, BigG avrebbe messo in atto un numero crescente di misure per limitare l'accesso ai motori di ricerca concorrenti nell’indicizzazione del materiale video presente sul portale.

Senza un adeguato accesso a YouTube, Bing e altri motori di ricerca non possono rivaleggiare alla pari con Google. A differenza, infatti, di quanto è possibile fare con Android, o con iPhone, tutti gli smartphone equipaggiati con Windows Phone 7 non possono accedere ai metadati.

Google avrebbe poi imposto misure restrittive ai propri partner nell'accesso ai dati, imponendo un contratto in esclusiva. A fare da cornice anche la scarsa trasparenza sul trattamento dei dati personali degli inserzionisti di AdSense e l’esclusiva che l’azienda avrebbe sui libri orfani tramite Google Books.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il