BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Rialzo tassi interesse europei 2011 dalla Bce Giovedì 7 aprile. Cosa cambia per le aziende

Nuovi rialzi Bce. Gli effetti sui mercati



La Bce si riunirà il prossimo giovedì 7 aprile per discutere di una nuova politica monetaria da attuare. Gli economisti e gli operatori si aspettano che aumenti il costo del denaro nei Paesi dove vige l’euro e se il pronostico sarà rispettato, il tasso ufficiale di riferimento, che da quasi due anni era fermo al valore dell’1%potrebbe aumentare dello 0,25%.

Nonostante questa previsione non sia stata confermata i mercati sono stati preparati informalmente a questa mossa, che tiene conto delle competenze istituzionali della Bce e anche della tradizione che ha maturato nella sua pur breve esistenza.

Se il tasso di riferimento salirà dall’1% all’1,25%, tenderanno a crescere nella misura dello 0,25% i tassi che regolano i rapporti fra le banche e i clienti e quelli della banche fra loro.

In particolare, le aziende e le famiglie dovranno pagare interessi più alti per avere in prestito soldi dalle banche per investimenti e consumi. Il motivo per cui la Bce aumenta i tassi ha a che fare con i prezzi. La Bce è preoccupata dell'inflazione e teme che gli aumenti dei prezzi delle materie prime si trasferiscano sui prezzi dei prodotti finiti.

Questo aumento del costo della vita potrebbe innescare rivendicazioni salariali che farebbero aumentare il costo del lavoro per le imprese, le quali allora potrebbero aumentare ancora i prezzi.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il