BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Turismo in Toscana 2011: il sito online è gay friendly

Un portale interamente dedicato al turismo gay friendly: la nuova iniziativa promossa dalla Regione Toscana



Un portale interamente dedicato al turismo gay friendly. E’ la nuova iniziativa promossa dalla Regione Toscana.  Sul sito ufficiale della regione si possono trovare moltissime informazioni riguardanti strutture, ristoranti, alberghi e bad&breakfast che si sono registrati sul sito e che accolgono i gay.

Da sempre, infatti, la terra di Dante è meta molto frequentata dalla popolazione omosessuale, ma anche bi e trans. L’iniziativa è stata promossa dall'assessore regionale al turismo, Cristina Scaletti.

La sezione Toscana gay friendly si presenta con un richiamo al Rinascimento toscano, definito ‘un periodo di grande liberalità per i gay e le lesbiche’ e chiarisce subito che la scelta non è stata dettata unicamente da motivi economici, precisazione resa forse necessaria dai dati che parlano di 70 milioni di turisti l'anno dichiaratamente omosessuali che viaggiano in Europa.

Il sito propone l'elenco delle strutture più accoglienti verso gli omosessuali, catalogate in diverse maniere: gay friendly (per tutti, ma amiche dei gay), gay only (solo per gay), gay owned (gestite da gay), etero friendly (frequentate da gay ed eterosessuali).

Chiunque sia titolare di una struttura ricettiva in Toscana può compilare l'apposito questionario online ed essere inserito nell'elenco della Regione, cogliendo così quella che il portale stesso definisce ‘una nuova opportunità per la vostra azienda’. Sul sito della Toscana saranno, inoltre, presentati itinerari e percorsi interessanti, suggerimenti vari ed esperienze da vivere.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il