BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Computer infetti da virus: Roma è la quinta città al mondo

La Capitale quinta città al mondo per numero di computer infetti: lo studio



Roma si piazza quinta nella classifica delle città al mondo per numero di computer infetti: questo è quanto emerge dai dati di un rapporto di Symantec. Roma risulta la quinta città al mondo per numero di computer infetti utilizzati per lanciare attacchi hacker informatici.

L'Italia genera il 3% di tutto lo spam mondiale e il 5% di quello delle regioni Emea. Infatti, il 4% degli host compromessi che inviano spam a livello mondiale si trova in Italia (7% nella classifica Emea) e il 2% dei siti di phishing globali sono ospitati in Italia (il 5% nella classifica Emea).

Ciò che oggi rappresenta il terreno fertile per i cyber criminali sono i Social Network. Lo scorso anno i criminali informatici hanno postato milioni di questi link quei siti per trasformare gli utenti in vittime di malware e di phishing, aumentando esponenzialmente il tasso di attacchi andati a buon fine.

Prendendo il controllo dei computer, attraverso i bot, gli hacker riescono a lanciare diversi tipi di attacchi come quelli rivolti alle aziende. Ma usano i pc altrui, controllati in remoto, anche per inviare spam e phishing, la propagazione di codici malevoli e la raccolta di informazioni confidenziali con serie conseguenze economiche e legali.

Il 2010, spiega Symantec, è stato l'anno degli attacchi mirati contro società quotate e multinazionali, agenzie governative e un numero sorprendente di aziende più piccole.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il