BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Emma Marcegaglia video online su Internet: imprenditori lasciati soli

Il presidente di Confindustria agli industriali. Il videomessaggio



“Il momento è drammatico, ma non vogliamo abbandonare la speranza, lasciare il campo, perdere lo spirito di proposta e di spinta per la politica e per la società”, aveva detto giorni e ora torna con un messaggio via web: “Mai come in questi momenti gli imprenditori si sentono soli.

In un paese che stenta sempre di più a crescere, di fronte a nuove ondate di sconvolgimenti internazionali che mutano le fondamenta di Paesi a noi vicini come il Nord Africa e il Medio Oriente, mentre l'Europa si divide sul rigore tra pochi paesi forti e molti a rischio, quando la lotta per la competitività sui mercati mondiali che diventa sempre più aspra, con prezzi delle materie prime sempre più instabili, gli imprenditori si sentono soli di fronte a tante difficoltà”.

Così il presidente di Confindustria, Emma Marcegaglia si rivolge al mondo delle imprese in un videomessaggio sul sito internet dell'associazione e parla di “momento straordinario, caratterizzato da infinite difficoltà, di fronte al quale serve un'iniziativa eccezionale”.

L'occasione saranno le Assise generali di Bergamo previste il 6 e 7 maggio. Poi dice: “Ognuno deve rimboccarsi le maniche, mettere a punto proposte sui temi dell'impresa che sono quelli di tutto il Paese: le relazioni industriali, la produttività della scuola, il welfare, le infrastrutture, il fisco, il Mezzogiorno, la ricerca e innovazione. Ma soprattutto ogni imprenditore deve puntare a dare l'esempio.

L'Italia di oggi è un Paese diviso e dal mondo delle imprese deve venire un esempio per tutti. Dobbiamo far capire che si può convergere su poche scelte chiare, su priorità condivise per ridare all'impresa la capacità di crescere, di creare lavoro, coesione sociale e proiezione nel mondo”.

Emma Marcegaglia sottolinea che l’assise chiama tutti gli imprenditori e tutte le associazioni della Confederazione ad esprimersi sulle priorità da inserire nell’agenda nazionale. Si tratta di un momento importante, per consentire a tutti coloro che ne fanno parte di intervenire e di esprimersi per trovare una soluzione.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il