BusinessOnline - Il portale per i decision maker








730 210 detrazioni che non ci sono più:abbonamenti mezzi pubblici,aggiornamento docenti e mobili

Detrazioni confermate e non nel 730 2011



Il nuovo modello 730 per il 2011, valido per la dichiarazione dei redditi dell’anno 2010, presenta novità per quanto riguarda le detrazioni, alcune mantenute dal 2010 e altre cancellate.

Nel nuovo 730 2011 non compaiono le detrazioni per le spese di aggiornamento sostenute dai docenti, le spese per l’abbonamento ai mezzi pubblici e le agevolazioni per l’acquisto di arredi, confermate invece quelle relative ai terremotati dell’Abruzzo e alle spese per la ristrutturazione e per i lavori finalizzati al risparmio energetico delle abitazioni.

E’ stata, infatti, mantenuta l’agevolazione del 36% per chi ristruttura casa, con un limite massimo di spesa di 48.000 euro da suddividere in dieci anni. La detrazione andrà effettuata ogni anno dall’imposta dovuta e ad essa si aggiunge l’agevolazione sull’Iva del 10% per gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria.

Confermata anche la detrazione del 55% sull’Irpef e l’Ires per i lavori finalizzati al risparmio energetico della casa, concessa solo per edifici già esistenti e non è quindi valida per quelli ancora in costruzione, e quelle per L’Aquila.

La novità del modello 2011 riguarda l’introduzione delle detrazioni per i premi di produttività: nel quadro F del modello 730 è stata infatti inserita la sezione IX, per richiedere il rimborso delle imposte pagate sulle somme erogate dai datori di lavoro, per incremento della produttività, negli anni 2008 e 2009, nel caso in cui su queste somme non sia stata applicata l’imposta sostitutiva del 10 per cento.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il