BusinessOnline - Il portale per i decision maker

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?



Aggiungici alle tue cerchie (clicca su Segui):



Rinnovo contratto settore terziario 2011-2013: le novità per chi lavora nell'ICT

Le novità del contratto nazionale del Terziario. Cosa prevede


Aumento salariale medio di 86 euro lordi, al 4° livello, per 1.800 euro lordi in tre anni:è una delle novità previste dal nuovo contratto nazionale del Terziario, per cui è stato firmato il rinnovo per il prossimo triennio (2011-2013) e che prevede novità per quanto riguarda condizioni di lavoro e retributive di molti dipendenti e professionisti del comparto ICT.

Due in particolare le novità più importanti: la classificazione delle professioni tecnologiche del contratto e la regolarizzazione a livello contrattuale del servizio di reperibilità.

D’ora in poi sarà, dunque, possibile individuare il corretto posizionamento delle figure professionali ICT all’interno delle aziende hi-tech, attraverso criteri di classificazione innovativi slegati all’evoluzione delle tecnologie e legati al ciclo di vita del prodotto/servizio.

Il nuovo sistema di classificazione delle professioni, insieme alle clausole specifiche che descrivono le mansioni e le competenze della singola professione, permetteranno il corretto posizionamento di qualsiasi risorsa ICT all’interno dell’organigramma di una impresa hi-tech. reperibilità.

L’altra novità importante è appunto quella della reperibilità, indispensabile per garantire la continuità di sistemi e servizi indispensabili per il funzionamento constante di attività critiche presso i clienti. Regolarizzare questo servizio a livello contrattuale e non lasciarlo alla libera contrattazione tra imprese e dipendente é un fatto oggettivamente molto importante per il sistema.

Le altre novità inserite nel nuovo contratto riguardano poi l’incremento salariale, malattia, arbitrato, il rafforzamento delle prestazioni integrative e le deleghe al secondo livello.




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il 18/04/2011 alle ore 08:15