BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Bonus ricerca 2010-2011: credito di imposta disponibile richieste click day 9 maggio 2009

Sbloccato il credito d'imposta per la ricerca:il nuovo provvedimento



Sbloccato il credito d'imposta per la ricerca: disponibili 150 milioni per il 2010 e altri 200 per quest'anno, a copertura del credito d'imposta per le spese sostenute per finanziare attività di ricerca.

Potranno beneficiare di questi fondi coloro che, dopo aver inoltrato in via telematica all'agenzia delle Entrate il formulario, non hanno ricevuto il nulla osta perché le risorse a disposizione erano andate esaurite.

La novità riguarda anche tutte quelle imprese che, nonostante avessero tutti i requisiti richiesti, non hanno potuto accedere allo stanziamento previsto per chi ha investito nel campo della ricerca e dello sviluppo prima del 28 novembre 2008, e le aziende non hanno potuto accedere al primo fondo esaurito in pochi giorni nel click day del 6 maggio 2009.

Il nuovo bando è stato pubblicato lunedì scorso, 18 aprile, sulla Gazzetta Ufficiale e prevede un bonus da utilizzare subito nella misura massima complessiva del 47,53%.

Secondo quanto prevede il nuovo provvedimento pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, i soggetti beneficiari utilizzano il credito d'imposta richiesto ‘al netto degli importi per i quali è stata eventualmente presentata richiesta di rinuncia mediante l'utilizzo del medesimo formulario, nella misura massima del 20,37% dell'importo complessivamente richiesto per tutti e tre gli anni dal 2007 al 2009 a decorrere dalla data di pubblicazione del presente decreto e dell'ulteriore 27,16 per cento del predetto importo a decorrere dall'anno 2011’.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il