BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Chevrolet Malibu al Salone di Shanghai 2011. Motori, caratteristiche e video

Una delle più belle novità del Salone di Shanghai 2011: la nuova Chevrolet Malibu



E’ una delle più belle novità del Salone di Shanghai 2011, è la nuova Chevrolet Malibu, che sarà assemblata in fabbriche distribuite principalmente tra Stati Uniti e Cina, per offrire soluzioni che saranno adatte ai Paesi nei quali verrà introdotta, a cominciare dalla gamma di motori a quattro cilindri.

Questa nuova vettura sarà, infatti, disponibile con il motore quattro cilindri 2.5 Ecotec ad iniezione diretta con una potenza di 193 CV con cambio automatico a sei marce, integrerà la piattaforma Epsilon II, mentre, per quanto riguarda le dimensioni, misura 4,86 metri in lunghezza, 1,85 metri in larghezza ed 1,46 metri in altezza, con passo di 2, 74 metri e adotta una sospensione anteriore MacPherson ed un sistema multi-link al posteriore.

Degno di nota il sistema di infotainment presente, caratterizzato da uno schermo che si apre e nel quale si trova un piccolo vano portaoggetti. Secondo la casa automobilistica costruttrice si tratta della prima volta negli USA cheuna soluzione simile debutta su un modello di questa categoria.

Per quanto riguarda, invece, l’estetica, il frontale è dominato dalla generosa calandra che incorpora il simbolo e separa i due proiettori a goccia dotati di tecnologia LED, spiccano nella coda alta e massiccia i proiettori dalla forma quadrangolare e lo spoiler incorporato del generoso baule portabagagli e che si raccorda in modo armonioso con il paraurti dal profilo sporgente che sovrasta i due scarichi laterali.

La commercializzazione della Malibu in Nord America dovrebbe partire nel 2012 e prevede per le versioni LS, LT ed LTZ dieci colori esterni e quattro per l’abitacolo. Il modello invece previsto per il mercato europeo potrà contare su una vasta gamma di propulsori a 4 e 6 cilindri accoppiati ad un cambio automatico o manuale ed alimentati sia a benzina, diesel, che a doppia alimentazione benzina-GPL.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il