BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Trimestrali 2011: Ibm ottima, Amazon vende sempre di più ma pochi utili

I risultati del primo trimestre 2011 per Amazon e Ibm



Nel primo trimestre del 2011, Amazon ha conquistato un sostanzioso aumento delle vendite, che hanno fatto un balzo in avanti del 38% rispetto al primo trimestre del 2010 da 7,13 a 9,86 miliardi di dollari e sono cresciute le vendite soprattutto negli Stati Uniti (+45%) piuttosto che in Europa (+31%).

Calano, invece i profitti, di circa il 33% e per il prossimo trimestre Amazon prevede una situazione simile, con vendite in aumento e con una simile contrazione degli utili.

La riduzione degli utili sarebbe dovuta ad acquisizioni e investimenti sostanziosi e dovrebbero, dunque, diventare produttivi già nel prossimo futuro, ma è soprattutto nel medio e lungo termine che Amazon prevede grandi crescite. Prodotto di punta della casa, per ora, resta l’e book reader Kindle.

Buoni anche i risultati di Ibm, che  ha aumentato del 15% i dividenti per le proprie azioni e ha accumulato grandi capitali. Entrando più nel dettaglio, le azioni IBM pagheranno 75 centesimi su base trimestrale, con un aumento di dieci centesimi, mentre per quanto riguarda l'acquisizione di azioni dal mercato, l'azienda ha accumulato otto miliardi di dollari, portando il totale a 12,7 miliardi.

Secondo le previsioni, entro il 2015 IBM spenderà 50 miliardi di dollari nel suo piano di investimento e riorganizzazioni e altri 20 diventeranno dividendi per gli azionisti rimasti.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il