BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Playstation Network: class action Adoc contro Sony

Cass Action contro Sony, colpevole di non aver preso tutte le precauzione necessarie per garantire protezione e sicurezza



Il probabile furto di informazioni sensibili di milioni di utenti in seguito all’attacco informatico subito una settimana fa dal Playstation Networke il fatto che Sony abbia messo il Network offline,  ha spinto l’ADOC a prendere in considerazione l’idea di una class action, un’azione legale di massa dell’Associazione per la Difesa e l’Orientamento dei Consumatori che vuole chiedere i danni e il conto alla società giapponese per questa lunghissima attesa che ancora non sembra risolversi.

Subito dopo l’attacco informatico, gli utenti hanno ricevuto decine di consigli, come sospendere la carta di credito eventualmente utilizzata sul network, cambiare la password dell’indirizzo e-mail per la registrazione e le password più importanti e non prestare attenzione allo scam e allo spam che ora sfrutteranno l’argomento PSN.

Se, dal suo canto, Sony ha voluto poi rassicurare i suoi utenti sul fatto che, una volta che la situazione sarà riportata alla normalità, tutti i dati dei giocatori saranno ripristinati e nulla andrà perso, dall’altro alcuni utenti americani non hanno perso l'occasione di fare causa al colosso giapponese.

L'accusa è di non aver preso tutte le precauzione necessarie per garantire la protezione e la sicurezza della piattaforma, e di non aver comunicato in tempo utile ai suoi clienti l'apertura di una falla nel PSN, impedendo così di chiudere gli accont, rimuovere i dati delle carte di credito o adottare altre misure di protezione.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il