e-G8 Internet voluto da Sarkozy con Google e Facebook

Il presidente francese convoca G8 di Internet per regolamentare la rete



Fortemente voluto dal presidente francese Nicolas Sarkozy, con l’obiettivo di sostenere economia e democrazia digitali, il G8 dedicato ad Internet dovrebbe riunirsi prima del vertice dei capi di Stato e di Governo (Canada, Francia, Germania, Giappone, Italia, Regno Unito, Russia e Stati Uniti) che si terrà in Francia, a Deauville, il 26 e il 27 maggio.

L'obiettivo del summit sarebbe quello di regolamentare Internet per correggerne gli eccessi e gli abusi che vengono dalla totale assenza di regole. Se negli Usa, con l’insediamento di Obama, l'amministrazione americana ha riaffermato di ritenere Internet un grande strumento di democratizzazione, finanziando nuovi programmi, Sarkozy non vuole essere da meno, soprattutto dopo che le rivolte africane e mediorentali hanno fatto notare il grande spazio che Internet sta conquistando nel mondo.

Sarkozy ha, dunque, invitato i grandi player dell'ICT e l'industria dei contenuti a esprimersi su temi come il futuro di Internet, privacy, diritti umani,  sicurezza, proprietà intellettuale, infrastrutture e mercato digitale, per arrivare poi a stabilire indicazioni sulle politiche da adottare per la neutralità della rete, il copyright, il cloud computing e per i social network.

Così mentre Obama chiama a raccolta i big dell'economia digitale, il ministro degli esteri francese visita le compagnie americane di persona e prepara il terreno all'incontro di Parigi e il presidente francese indice questo G8 di Internet. L’idea di Sarkozy ha immediatamente incontrato il favore degli Usa e di molti altri stati europei, e dei grandi nomi dell’economia digitale planetaria. Ma nella rete tutti hanno accolto l’appello del Presidente francese come una minaccia alla libertà del web.

Autore:

Marianna Quatraro 

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il