BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Multa per chi non indica il nome di chi guida l'auto: no a sanzione supplementare

Nessuna multa a chi non indica il nome di chi guida: la novità



Quando il proprietario di un veicolo riceve a casa una multa e non indica chi guidava, rendendo impossibile la decurtazione dei punti all'effettivo autore della violazione, non sempre può essere applicata una sanzione.

Secondo quanto stabilito dal dipartimento della Pubblica sicurezza del ministero dell'Interno, gli uffici di polizia d’ora in poi oltre a tenere conto dell'eventuale ricorso, dovranno verificare se all’interno dello stesso viene dichiarato chi fosse alla guida al momento della presunta infrazione.

In questo caso, dovranno considerare soddisfatto l'invito a indicare il conducente e, il ricorso viene respinto senza più appello, procedere alla decurtazione nei confronti di questi, non applicando la multa per mancata indicazione (269 euro) nei confronti del proprietario.

Quando il ricorso non contiene le generalità del trasgressore, va notificato al proprietario un nuovo invito a identificarlo e dalla data di quest'ultima notifica parte il conto dei 60 giorni che l'articolo 126-bis del Codice assegna per rispondere. La multa supplementare di 269 euro sarà applicata nel caso in cui il proprietario indichi il conducente dopo la scadenza dei 60 giorni.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il