BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Decreto sviluppo: novità per famiglie

Le misure del decreto sviluppo per le famigle: cosa prevedono



Via libera dal Consiglio dei Ministri al nuovo decreto sviluppo 2011. Tra le novità più importanti la rinegoziazione dei mutui casa fino a 150mila euro, fino al 30 aprile 2012 a patto che chi la richiede abbia un reddito Isee non superiore a 30mila euro e sia in regola con i pagamenti.

Con la rinegoziazione il tasso viene trasformato da variabile in fisso per la durata residua del mutuo. Ok al nuovo piano casa, eliminato, inoltre, l'obbligo di comunicare al sostituto d'imposta l'aggiornamento dei carichi di famiglia per i quali si ha diritto a detrazioni se non ci sono variazioni e, inoltre, saranno esclusi dallo spesometro i pagamenti con carte di credito, di debito o prepagate emesse da operatori finanziari.

Soppressi anche l’obbligo di compilazione per chi paga con moneta elettronica presso i distributori di carburanti e oppresso il limite di età (15 anni) per ottenere la carta d'identità che ora diventa elettronica e varrà 3 anni per i minori e 10 anni per i maggiorenni.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il