BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni giovani: investire il 2% per avere come quella dei genitori

Come ricevere pensioni alte: i consigli per i giovani



Per avere a settant’anni una pensione pari al 20% della retribuzione, un trentenne deve ora destinare all’investimento previdenziale il 2% del reddito, mentre per un cinquantenne la percentuale sale al 15%. Fortemente penalizzati dal sistema pensionistico attuale sono i giovani che come unica ‘via d’uscita’ possono optare per i fondi alternativi.

Ma, come molti esperti hanno sottolineato, rispetto alla media europea, gli italiani sono meno informati sul sistema pensionistico e, secondo alcune ricerche, oltre il 70% di loro ne vorrebbe sapere di più. Solo poco più del 26% dei lavoratori ha aderito a un piano di previdenza complementare e i giovani, che ne avrebbero più bisogno, sono meno del 10%.

Il settore della previdenza complementare non ha avuto lo sviluppo atteso, ma il appare piuttosto solido, offre una grande trasparenza e libertà di scelta agli iscritti e sembra oggi diventato uno strumento fondamentale per i giovani e i giovanissimi.

Perché, però, possano essere pienamente scelti in maniera consapevole, occorre un’informazione capillare e dettagliata che spieghi vantaggi e benefici di un sistema pensionistico integrativo che possa, in futuro, garantire uno stile e una qualità della vita decisamente alta.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il