BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Salone del Libro di Torino 2011: novità e appuntamenti

Al via il Salone del Libro 2011: temi e appuntamenti



Al via l’edizione 2011 del Salone del Libro di Torino: oltre 1.300 eventi, 1.500 espositori, di cui 159 nuove sigle, un programma di 176 pagine, cinque padiglioni per la prima volta destinati interamente alle funzioni espositive e il grande Oval, struttura di 20.000 metri quadri che ospita il Bookstock Village, l’area per i giovani lettori sostenuta dalla Compagnia di San Paolo.

Il presidente Rolando Piccioni ha detto che “Anche questa edizione sarà un successo”. Quest’anno la Russia è Paese ospite d'onore, cui è stata dedicata la serata preinaugurale, insieme allla Palestina, che arriva a Torino con 16 scrittori.

Il Salone del Libro 2011 è stato inaugurato dall'autrice di ‘Daniel Stein, traduttore' (Bompiani, 2010). Genetista, nei suoi romanzi affronta il tema dei rapporti tra ebraismo, cristianesimo ed islam, la necessità della tolleranza religiosa e del ruolo dell'intelligentsia nella cultura sovietica.

Il suo ‘Daniel Stein, traduttore' è la storia vera di Oswald Rufeisen, ebreo polacco che aiutò 300 persone a scappare al ghetto di Mir, poi si convertì al cattolicesimo, diventando frate, e infine fondò una Chiesa giudaico-cristiana in Israele. Il Salone del Libro 2011 si snoda su tre padiglioni espositivi (1, 2 e 3), ai quali si aggiunge un’ulteriore padiglione (il 5), riservato all’area professionale con l’International Book Forum.

Attesissima è la mostra ‘1861-2011. L’Italia dei Libri’, ideata da Rolando Picchioni e curata da Gian Arturo Ferrari: la nostra storia unitaria viene letta attraverso la lente del libro e dei suoi protagonisti. Non mancano poi le tradizionali iniziative del Salone del Libro: Lingua Madre, l’area dedicata al meticciato culturale, e ‘Libro e Cioccolato. Tentazione e meditazione’ che schiera il meglio degli chocolatiers di Torino e Piemonte in un programma di incontri con grandi chef e maîtres à penser del gusto.

Non mancherà l’appuntamento con la rivoluzione e-book e gli eventi ad esso dedicati. Con una novità: il libro digitale diventa a prestito. Dall'ultimo titolo di Jonathan Franzen a quello di Wilbur Smith, sia online che in oltre mille biblioteche sparse sul territorio italiano. Gli editori selezioneranno una serie di titoli da rendere disponibili per il noleggio, secondo una formula molto semplice: noleggio per 2 giorni a 0,99 euro, per 1 settimana  a 1,49 euro.

Alla scadenza del tempo di noleggio prescelto l'ebook diventerà automaticamente illeggibile, e il lettore potrà decidere, se lo vorrà, di acquistare definitivamente il libro o di noleggiarne un altro. Questa è l'iniziativa lanciata al Salone del libro di Torino dalla Ultimabooks.it, una delle più fornite librerie online.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il