Amministrative 2011:i sindaci vincitori a Milano,Napoli,Bologna,Torino.Primi risultati ed exit pool

Primi risultati amministrative 2011. Dalle 15 i risultati



Aperti da ieri, si chiuderanno oggi alle 15 i seggi dove sono in corso le elezioni amministrative 2011. Chi diventerà sindaco di Milano, Torino, Bologna, Napoli, Trieste, Catanzaro e Cagliari?

A Milano si concentra la maggiore attenzione. Per quanto riguarda i possibili risultati del capoluogo lombardo, Ipsos ha rilevato nel suo ultimo sondaggio che in caso di ballottaggio Giuseppe Pisapia, candidato del centrosinistra, otterrebbe il 52,4% dei votanti e Letizia Moratti, candidata del centrodestra, il 47,6%, mentre gli incerti o i non votanti sarebbero il 46,4% dell'elettorato.

Nel primo turno, invece, Pisapia riporterebbe il 42,1%, Moratti il 43,8%, Manfredi Palmieri l'8,1% e gli altri il 6%. In questo caso gli indecisi o i non votanti sarebbero il 35,5% dell'intero elettorato. Per Crespi Ricerche Letizia Moratti otterrebbe il 47,5-49,5% mentre Giuliano Pisapia il 41-43%, per Swg, la Moratti riporterebbe il 43% delle intenzioni di voto, mentre Pisapia il 41%, e per Ispo Letizia Moratti può ottenere il 47,2% e Giuliano Pisapia il 44,1%.

A Torino, invece, Crespi Ricerche dà Fassino (candidato del centrosinistra) al 50-52%, Michele Coppola (candidato del centrodestra) al 32-34% e Alberto Musy (Terzo Polo) al 5-7%. Vittorio Bertola (Movimento Cinque Stelle) è al 2-4%, Juri Bossuto (rifo+C.I) al 2-4%, Giancarlo Marra (Azzurri Italiani) alllo 0,5-1,5% e gli altri candidati al 2-4%.

Secondo alcuni sondaggi online, inoltre, Fassino vincerebbe con il 51% dei voti. A Napoli, Swg dà Lettieri tra il 33 e il 37%, Morcone tra il 24 e il 28%, De Magistris tra il 19 e il 23%, Clemente Mastella tra l'1 e il 2%, e tra il 6,5 e l'8,5% Raimondo Pasquino, candidato del Terzo Polo, mentre a Bologna, secondo un sondaggio realizzato dall'istituto demoscopico Ispo, Virginio Merola risulta il più conosciuto con il 74%, seguito da Manes Bernardini con il 56% e Stefano Aldrovandi con il 54%; e inoltre il 46% degli intervistati ha espresso un giudizio positivo su Merola, il 29% su Bernardini e il 24% Alrovandi.

Alle 22 di ieri sera, comunque, il dato sull'affluenza al voto per le comunali, che comprende in tutto 1.315 municipi e 30 capoluoghi di provincia, registrando un calo nell'ultima rilevazione della prima giornata rispetto a quella, in aumento, delle 19. Secondo il Viminale, alle 22 la percentuale di votanti era del 51,90%, quasi due punti in meno rispetto alla tornata precedente (53.89).

Il dato non tiene conto del Friuli Venezia Giulia, dove l'affluenza, sempre alle 22, ha accentuato il tonfo già evidenziato alle 19 per le comunali: -26 punti a Trieste, -19 punti a Pordenone; anche peggio le Provinciali: -26,7 a Trieste e -29,8 a Gorizia. In calo anche il dato complessivo dei votanti alle Provinciali, fotografato alle 22 al 40,96%, rispetto al 43,52 del voto precedente.

In Friuli Venezia Giulia il maltempo sembra aver condizionato negativamente l'affluenza alle urne, di diversi punti percentuali sotto quella registrata 5 anni fa. La presenza dei telefonini nei seggi ha creato più di un problema: in Basilicata, in un seggio di Marconia di Pisticci (Matera), un elettore avrebbe usato il cellulare per fotografare la sua scheda elettorale.

L'episodio è stato subito rilevato dal senatore del Pdl Cosimo Latronico che ha reso noto di aver informato dell'avvenuto il commissario prefettizio Francesco D'Alessio. Un caso preoccupante è stato invece registrato in un seggio di Catanzaro: un uomo di 36 anni è stato denunciato dai Carabinieri per aver fotografato la scheda, anche se, ha spiegato l’elettore, avrebbe compiuto il gesto solo per gioco. Stessa modalità a Scampia, periferia di Napoli, dove una signora è stata denunciata a piede libero per aver fotografato la propria scheda.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il