BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Referendum nucleare in Sardegna: no al 60%. Voti contrari vincono con alta partecipazione

No al nucleare in Sardegna: unanime la volontà dei cittadini



Quasi unanime il no al ritorno delle centrali in Sardegna. Il referendum anti atomo ha registrato una grande affluenza al voto, tutti concordi sul no assoluto del nucleare. In tutte le otto province della Sardegna gli elettori hanno espresso la loro netta contrarietà all'installazione nell'isola di centrali nucleari e di siti per lo stoccaggio di scorie radioattive.

“Il risultato clamoroso conferma la forte consapevolezza dei cittadini”, ha dichiarato il presidente di Legambiente, Vittorio Cogliati Dezza. “Nonostante il silenzio di molti media, l'enorme affluenza al voto in Sardegna conferma la volontà dei cittadini di partecipare concretamente alle scelte per il proprio futuro non solo energetico.

“Ora l'incubo nucleare va abbandonato, insieme ai trucchetti per riproporlo tra due anni: gli italiani hanno il diritto di votare al referendum del 12 e 13 giugno per spazzare via ogni velleità di riaprire le centrali”, ha commentato poi Stefano Leoni, presidente del Wwf, mentre i Verdi hanno parlato di 'vittoria nonostante il bavaglio’.

Il portavoce dell'Italia dei Valori, Leoluca Orlando, ritiene che “il raggiungimento del quorum dimostra che la scelta nuclearista del governo è scellerata ed errata”, mentre il presidente della Regione Ugo Cappellacci ha detto: “Sono fiero della coesione della Sardegna capace di dare una prova di unità di fronte a una scelta da cui dipende il nostro futuro”.

Cerchi un'offerta per il traghetto o il volo per la Sardegna per Settembre 2016?. Scopri in questo articolo le migliori offerte, le occasioni, per partire verso la Sadegna. Voli e traghetti low cost, il miglior momento per acquistare e i siti web più economici.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il