BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Spese mediche 730 2011: detrazioni. Novità e documenti richiesti

Quali spese mediche detraibili e quali documenti servono



Per cosa si possono ottenere detrazioni sulle spese sanitarie nella dichiarazione dei redditi 2011? L’Agenzia delle Entrate aveva inizialmente affermato la indetraibilità di queste spese ma poi ha precisato per avere diritto allo sconto ciò che si acquista in farmacia deve essere contrassegnato con la marcatura CE che ne attesti la conformità alle direttive europee, oltre a essere documentati dallo scontrino o dalla fattura appositamente richiesta, da cui risulti il soggetto che sostiene la spesa e la descrizione del dispositivo.

Sono, pertanto, detraibili le prestazioni rese da medici generici (anche per medicina omeopatica) e specialisti, i ricoveri collegati a operazioni chirurgiche o degenze, il trapianto di organi, l'assistenza specialistica, infermieristica e riabilitativa o resa da personale specializzato, le analisi e indagini radioscopiche, ricerche e applicazioni, l'acquisto di medicinali.

Detraibili anche le spese sostenute per prestazioni fornite da operatori abilitati, dietista, podologo, fisioterapista, logopedista, ortottista, assistente di oftalmologia, terapista della neuro e psicomotricità dell'età evolutiva, tecnico della riabilitazione psichiatrica, terapista occupazionale, educatore professionale; le prestazioni di psicologi e psicoterapeuti per finalità terapeutiche; le spese per l'acquisto di prodotti omeopatici, per esami di laboratorio, ecografia, tac, laser, cure termali se prescritte, fisioterapia, chiroterapia, cobaltoterapia, iodioterapia, laserterapia, kinesiterapia, inseminazione artificiale, analisi e diagnosi prenatale, occhiali da vista, radioterapia e parrucche a seguito di chemioterapia.

Nessuno sconto, invece, per quanto riguarda le spese per parafarmaci, integratori alimentari, prodotti fitoterapici, cosmetici, pomate, colliri, quando non si tratti di medicinali approvati dall'Aifa e certificati come tali.

Per disporre di tali detrazioni, bisognerà rendere a Caf e professionisti abilitati a trasmettere il 730, e conservare fino al 31 dicembre 2015 da parte di coloro che compilano Unico o consegnano il 730 al proprio sostituto d'imposta, fatture, ricevute, quietanze, parcelle. Ricordiamo, inoltre, che per detrarre i ticket sanitari non serve conservare la fotocopia della ricetta medica, basta l'indicazione sullo scontrino del codice fiscale del destinatario dei medicinali.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il