BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Agenti di commercio e Irap: quando possono non pagare questa tassa e chiedere rimborso

Nuova sentenza Cassazione sui rimborsi Irap



Il giudice deve indicare con approfondita disamina logica e giuridica gli elementi da cui trae il proprio convincimento, per ritenere un contribuente soggetto o meno all'Irap e questo vale anche nel caso in cui chi chiede il rimborso dell'imposta è un'impresa, che ha il requisito della autonoma organizzazione per la natura stessa della attività svolta.

Questo è quanto ha stabilito la Corte di cassazione. Il caso è quello di un imprenditore che impugnato il silenzio-rifiuto dell'agenzia delle Entrate sulla richiesta di rimborso Irap. La Ctp condivideva le tesi del contribuente mentre la Ctr dava ragione all'Agenzia.

L'imprenditore è ricorso in Cassazione per insufficiente e contraddittoria motivazione su un fatto decisivo e controverso circa l'assenza di ragioni sulla sussistenza del presupposto Irap. I giudici hanno accolto il ricorso del contribuente.

La Cassazione nell'ordinanza ha prima ripercorso l'ormai consolidato orientamento giurisprudenziale che ai fini dell'esclusione Irap, per l'esercizio delle attività di lavoro autonomo, richiede che si tratti di attività non autonomamente organizzata, spiegando in cosa deve consistere l'accertamento che spetta al giudice di merito e come lo deve motivare sul punto.

Alla fine, con la sentenza 105837201, ha affermato un principio importante, secondo cui il giudice di merito deve sempre indicare con approfondita disamina logica e giuridica gli elementi da cui trae il proprio convincimento, per ritenere un contribuente soggetto o meno all'Irap.

Ciò vale anche nel caso in cui chi chiede il rimborso dell'imposta è un'impresa, che ha il requisito dell'autonoma organizzazione per la natura stessa della attività svolta e lo stesso ragionamento vale per gli agenti di commercio, che formalmente svolgono attività d'impresa ma, se privi di organizzazione, non sono soggetti Irap.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il