Lente a contatto bionica per non vedenti. Funzionamento

Una nuova lente bionica per ridare la vista ai non vedenti



Riacquistare la vista grazie a nuovissime lenti a contatto bioniche? Da oggi si può. I non vedenti potrebbero, infatti, riacquistare la vista grazie ad una lente a contatto bionica, sulla quale sarà applicato un microchip che funziona come una telecamera, in grado di trasmettere il segnale ad un sistema wireless applicato nelle vie retrocorticali.

Il sistema, finora, è stato sperimentato con successo solo su animali da laboratorio e ora si lavora ad una proposta per chiedere al ministero della Salute la sperimentazione sull'uomo. Duilio Siravo, presidente dell'Accademia Italiana Oftalmologia Legale, ha detto che “La vera rivoluzione è questa lente, al cui interno viene posizionato un nanostrato di metallo (cioè un metallo alto quanto un millesimo del diametro di un capello).

Inserita in un occhio solo, bypassa il bulbo oculare, mandando i segnali direttamente sul nervo ottico o nelle aree cerebrali deputate all'elaborazione”, ma precisa che la strada per una possibile applicazione sull'uomo è ancora lunga.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il