BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Michelin Challenge Bibendum 2011: auto ecologiche e novità

Le novità del Michelin Challenge Bibendum 2011



Al Michelin Challenge Bibendum 2011, che si è tenuto la scorsa settimana a Berlino registrando un assoluto record di presenze, oltre 15 mila visitatori e più di 750 espositori, si è discusso di tematiche ambientali e mobilitò sostenibile, nuova filosofia grenne che dovrà regnare sulla realizzazione delle prossime vetture su strada.

Tra le proposte più interessanti, alcune già conosciute, protagoniste dell'evento sono state auto importanti come la Volvo V60 Plug-in hYBRID e la Porsche Boxster E, l’innovativa citycar GMD T.25. progettata dall'ingegnere sudafricano Gordon Murray, ex progettista McLaren.

L’elettrificazione spicca anche nelle tecnologie svelate sulle Opel a batteria, ibride e ad idrogeno, sui veicoli Fuel Cell del Gruppo Daimler (Classe B e Classe A ad idrogeno) e sulla smart ED, sui prototipi Audi A1 e-tron e A3 e-tron concept, sulle elettriche del Gruppo PSA Peugeot iOn e Citroen C-Zero, sulla gamma ZEV della Renault e sulla sempre presente Nissan Leaf, World Car of The Year 2011.

Altra novità protagonista dell'evento di Berlino è stata la proposta Michelin di tre nuovi tipi di pneumatico: il pneumatico che si ripara da solo, due concept di gomme, e la velroue, una ruota che non si limita a rotolare, ma è essa stessa a dare il moto al veicolo su cui è montata. Tre innovazioni che si propongono un solo obiettivo: contribuire allo sviluppo di una mobilità meno impattante sull'ambiente.

I vantaggi di queste soluzionei sono diversi, non solo limitano l’energia elettrica necessaria e il volume della batteria, ma garantendo la propulsione elettrica mediante ruote-motore si riduce anche l’impatto della motorizzazione elettrica addizionale sul volume di carico.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il