BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Evasione fiscale 2011: lista per Regione

Italia divisa in due: le Regioni più virtuose



Evasione più alta al Sud, Italia spaccata in due: a tracciare questo quadro è la nuova indagine sul tenore di vita e le sue ricadute fiscali nelle province italiane realizzata da Centro studi Sintesi e Unioncamere del Veneto, che fotografa la situazione aggiornata al 2009 e che prende in esame in termini pro capite sette indicatori chiave, dai consumi di energia e carburante al parco auto fino ai depositi bancari, per poi misurarne la coerenza con il reddito disponibile.

La situazione che emerge dall’indagine divide nettamente in due l'Italia: nella parte alta della graduatoria, dove i redditi sembrano in linea con i consumi, ci sono le Regioni del Nord, guidate da Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige e Piemonte, insieme al Lazio; ai piani bassi troviamo le regioni del Sud, con un’incoerenza fortemente marcata fra redditi e consumi soprattutto in Campania, Sicilia, Sardegna e Calabria.

A livello provinciale, Trieste, Bologna e Bolzano mostrano l'indice più virtuoso, Ragusa, Catania e Crotone chiudono la graduatoria. Nel 2010 gli ottimi risultati nella lotta all'evasione richiamati più volte dal ministro dell'Economia Giulio Tremonti si sono visti soprattutto al Nord, dove l'imposta accertata nel 2010 è cresciuta del 71,6% in Provincia di Trento e del 48,6% in Lombardia, mentre per esempio in Campania si sono raggiunti i livelli dell'anno scorso (-0,02%) e in Sicilia si è addirittura registrata una flessione (-6,3%).

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il