BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Festa Pisapia a Milano in Duomo e De Magistris a Napoli. Video

Grandi festeggiamenti a Milano e Napoli



“Sarò il sindaco di tutti. Sarò il sindaco anche di chi ha votato Lettieri e gli altri candidati al primo turno. Napoli è stata liberata”: sono queste le prime parole di Luigi De Magistris in conferenza stampa dopo la vittoria schiacciante nei confronti dell'avversario Gianni Lettieri. Stessa sorte per Giuliano Pisapia, candidato del censtrosinistra che dopo decenni ha strappato Milano al centrodestra, battento il sindaco uscente Letizia Moratti.

Al termine dei risultati sia nel capoluogo lombardo che in quello campano si sono tenuti grandi festeggiamenti per i neo eletti. In realtà a Milano la festa in Piazza Duomo è iniziata dalle 19, quando un popolo di bandiere arancioni ‘inneggiava’ al nome di Pisapia. Grande festa per il neo sindaco dell’Idv Luigi De Magistris a Napoli, cori, applausi, un bagno di folla e moltissima confusione.

Il candidato sostenuto dal partito di Antonio Di Pietro, quest’ultimo presente ai festeggiamenti, aveva già sorpreso al primo turno elettorale. Lasciando fuori dalla competizione elettorale il candidato del Pd, Mario Morcone, aveva fatto il pieno dei voti, conquistandosi il diritto di andare al ballottaggio contro il favorito, Lettieri del Pdl. “Considero quello che è accaduto oggi una delle pagine più belle che Napoli abbia potuto scrivere. Napoli è stata liberata e la costruiremo insieme: io con voi e voi con me“.

La folla lo acclama e qualcuno ripete a gran voce una delle frasi cult dell’intera campagna elettorale: “Abbiamo Scassato, Luigi”. Sorrisi, applausi e canti salutano l’elezione di Luigi De Magistris che esce di scena sulle note di ‘Bella Ciao’, tra gli abbracci festanti della folla. Grande festa fino a tarda serata anche a Milano per la vittoria di Giuliano Pisapia. In una piazza Duomo gremita, i sostenitori di Pisapia sono accorsi in massa per festeggiare la vittoria al ballottaggio contro Letizia Moratti, e scandiscono spesso il nome del nuovo sindaco di Milano.

E lui spiega com'è nato questo incredibile trionfo: “Abbiamo sconfitto un esercito potente con pochi soldi e tanta passione, abbiamo trasformato una speranza in realtà, abbiamo vinto l'odio con l'amore, la menzogna con la verità. Li abbiamo seppelliti, vinti con il sorriso, con l'ironia, con la democrazia del voto e del consenso”. Pisapia usa spesso la parola ‘grazie’, “Perché è la parola che più mi viene alla mente, è la parola che voglio dire 10, 100, 1000 volte. E' un grazie da parte di chi vi vuole bene e che sa che voi gli volete bene”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il