BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Maturità 2011: calcolatrici programmabili grafiche per esame di matematiche consentite

Si alle supercalcolatrici alla maturità



Ammesse le supercalcolatrici agli esami di maturità 2011: la novità prevede che durante gli esami di Stato si potranno utilizzare gli strumenti programmabili, quelli più complessi ed evoluti che possono disegnare grafici e mostrare una funzione.

Il ministero della Pubblica istruzione da tempo spinge per l'ingresso della tecnologia a scuola e da mesi manda in giro per l'Italia uno dei suoi ultimi dirigenti, il professor Emilio Ambrisi, già insegnante di matematica e fisica, preside, oggi ispettore ministeriale, per spiegare ai docenti restii che la macchina non sostituisce il ragazzo, solo lo aiuta.

Secondo il professor Ambrisi le calcolatrici “saranno ininfluenti perchè la soluzione del problema sarà sempre frutto del ragionamento degli studenti. D'altro canto, in gran parte dell'Europa la calcolatrice evoluta è prassi affermata negli esami e nelle classifiche comparative gli studenti stranieri nella matematica sono sempre più in alto dei nostri”.

Favorevole il professor Gabriele Anzellotti, ordinario di Analisi matematica all'Università di Trento “Sono favorevole a introdurre il computer e anche internet nell'esame di Stato, non solo per la matematica”. Un sondaggio condotto tra millecento lettori di tuttoscuola. com, per lo più insegnanti, è emerso che l’84% approverebbe l’introduzione di strumenti elettronici all’esame di maturità e anzi, ritiene che la calcolatrice aiuterà la comprensione della materia.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il