BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Ultrabook Intel tra notebook e tablet. Come funzionano

Intel sfida Apple e i grandi produttori Tablet e lancia la sua novità



Intel sfida Apple e i grandi produttori di tablet pc e presenta il suo nuovissimo Ultrabook, dispositivo a metà strada tra un notebook e un tablet, che sarà dotato di processore Ivy Bridge che rende i notebook ancora più leggeri e sottili senza pregiudicarne le capacità di elaborazione ed efficienza energetica.

Si chiama Ultrabook ed è un computer alternativo alle tavolette, più performanti ma anche più costosi, considerando che si parla di prezzi intorno ai 1.000 dollari. Obiettivo di Intel è convertire il 40% dei portatili consumer in ultrabook entro la fine del 2012.

Il primo esemplare di Ultrabook debutta sul palco di Taipei: è il modello UX21 di Asus, un portatile costruito in lega di alluminio che limiterà lo spessore massimo dello chassis a soli 17 millimetri e che ha fra le sue peculiarità la funzione Instant On per tornare in attività in soli due secondi dalla modalità sleep.

Proprio la reattività è infatti una delle caratteristiche chiave degli Ultrabook: Intel ha stabilito quindi che per lo storage vengano obbligatoriamente utilizzate unità SSD o almeno dischi fissi ibridi con cache SSD.

L'obiettivo è ottenere un riavvio della macchina dallo stato di sleep il più veloce possibile, secondo i dettami dell'Instant-On. Intel porterà sul nuovo dispositivo Ivy Bridge, che sfrutterà la tecnologia di processo a 22 nanometri e i transistor 3D.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il