BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Poste italiane: problemi al sistema informativo ancora oggi. Rimborsi concordati

Ancora problemi per Poste Italiane. 'Inaccettabile' per Agcom



Anche oggi uffici postali stati aperti oltre il normale orario di chiusura per garantire i servizi a tutti i clienti in attesa, garantendo così oltre 6 milioni di transazioni. Ma Poste Italiane precisa che sono state pagate più di 250 mila pensioni e sono state eseguite oltre 1,5 milioni di operazioni di pagamento di bollettini.

Ma questo non risolve la situazione di disagio creata a molti pensionati e cittadini. I problemi al sistema informativo continuano ancora oggi, mentre i tecnici sono ancora a lavoro per risolverli e Poste Italiane assicura che saranno risolti entro brevissimo tempo.

Nel frattempo, il commissario dell'Agcom, Gianluigi Magri, parla di situazione inaccettabile: “non è accettabile il perdurare dell'incredibile disservizio che sta ancora paralizzando gran parte del sistema informatico di Poste Italiane. Il fatto che non esista un effettivo esercizio di vigilanza sui servizi postali rende la situazione criticabile”.

Poste Italiane ha comunque assicurato ai consumatori di aprire un tavolo di conciliazione per risarcire gli utenti danneggiati dai disagi informatici dei giorni scorsi. Soddisfatte le associazioni Adusbef, Federconsumatori, Adiconsum e Codacons, che parlano di primo risultato per i cittadini e invitano gli utenti a rivolgersi presso le proprie sedi per avere maggiori informazioni e avviare le pratiche di rimoborso.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il