BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Calcio Scommesse 2011:nuove partite e squadre di Serie A.Intercettazioni:spuntano Totti e Vieri

Anche Vieri e Totti coinvolti nello scandalo calcio scommesse?



Più di sette ore: tanto è durato l’interrogatorio di Marco Pirani, il medico odontoiatra arrestato nell'ambito dell'inchiesta sul calcio scommesse, che ha parlato di una trentina di partite truccate.

Oltre ai 18 match già indicati nell'ordinanza di custodia cautelare, il dentista avrebbe indicato altre dodici gare, tra cui una vecchia partita di serie A, due di B e altre di serie minori e, secondo il procuratore Di Martino, ci sarebbero grossi problemi anche in serie A, ‘incontri truccati’.

Già nell'interrogatorio davanti al Gip che ne aveva disposto l'arresto, Guido Salvini, Pirani aveva parlato di quattro tre partite di Serie A, che vedevano coinvolte cinque squadre e che andavano ad aggiungersi alle 18 già contenute nell'ordinanza di custodia cautelare.

Si tratta di Genoa-Roma (4-3), Fiorentina-Roma (2-2), Lecce-Cagliari (3-3) e Genoa-Lecce (4-2).  Interrogato per ore anche Manlio Bruni, il commercialista di Beppe Signori, che ha confermato l'impianto accusatorio dell'inchiesta sul calcio scommesse, ma che ha ribadito che non c'era nessuna centrale di scommesse nel loro studio.

Nel corso dell'interrogatorio di garanzia, il commercialista, agli arresti domiciliari, avrebbe anche spiegato che Signori sarebbe stato il tramite fra il gruppo dei bolognesi e gli scommettitori di Singapore. Sulle due partite che vengono contestate al commercialista, Atalanta-Piacenza e Benevento-Pisa, che secondo l’accusa sarebbero state truccate, Bruni ha affermato di non aver scommesso su quegli incontri.

Ma il vero colpo di scena è arrivato in serata, con un’intercettazione destinata a fare tremare il mondo calcio. Dalla telefonata intercettata tra Pirani ed Erodiani, emergerebbe che il Capitano della Giallorossa avrebbe detto che Fiorentina-Roma sarebbe finita con ‘tanti gol’. La telefonata avviene il 21 marzo alle 19:36, il giorno dopo Fiorentina-Roma finisce 2-2.

Non viene esplicitamente citato Francesco Totti, autore in quella partita di una doppietta, ma il riferimento è piuttosto ovvio. Altro nome eccellente che spunta è quello di Bobo Vieri: il giorno dopo Inter-Lecce, la partita che invece non sarebbe stata truccata, lo ‘zingaro’ Ivan Tisci, uno degli indagati dell’inchiesta dice a Antonio Bellavista “ieri sera a Milano ha incontrato Bobo Vieri, che ha detto che non ha vinto molto e ha giocato da casa con il Pc” e aggiunge di ‘averlo imbeccato. Vieri sapeva dell’over 3,5 dell’Inter’.

La conversazione riprende successivamente quando Bellavista richiama Tisci, che riprende il discorso raccontando la conversazione avuta con Bobo Vieri da cui ha capito che loro hanno fatto casini perchè non hanno saputo fare niente, “perchè di là non hanno voluto fare, han voluto giocare, il primo tempo dice che...palo...cose...poi alla fine l'ultimo quarto d'ora si sono messi d'accordo perchè non è venuto il gol. Quindi prima diciamo che è stata una mezza cosa che è venuta fuori, ma non perchè l'hanno fatta...loro...”.

Nel frattempo, dopo la serie B anche la Lega Pro ha chiesto di entrare nel procedimento sulle partite truccate in corso alla Procura di Cremona, come parte offesa. La Lega Pro ha annunciato anche che si costituirà parte civile nell'eventuale processo sullo scandalo scommesse. A rappresentare la Lega Pro è l'avvocato Salvatore Catalano.

La Lega Pro, infine, ha anche deciso di fare una radiografia completa di tutte le scommesse effettuate su tutte le partite del campionato 2010-2011, per verificare che non ci siano ulteriori puntate anomale oltre a quelle già segnalate.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il