BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Calcio Scommesse: tetto massimo a puntate nel decreto Sviluppo. Partite e squadre Serie A coinvolte

Novità calcio scommesse nel decreto sviluppo: la situazione



Dopo lo scoppio dello scandalo delle partite truccate che hanno coinvolto squadre di serie A, B e Lega Pro, insieme a nomi di spicco del mondo del calcio e non, a partire da Beppe Signori e Antonio Bellavista, nel nuovo decreto sviluppo, all'esame delle commissioni Bilancio e Finanze della Camera, verrà presentato un emendamento per porre un limite al calcioscommesse.

L'emendamento prevede, infatti, un tetto alle singole scommesse e l'obbligo di segnalarle ai Monopoli dello Stato. La novità è stata presentata dal leghista Maurizio Fugatti per evitare che possa ripetersi di nuovo uno scandalo pari a quello che attualmente, e già in passato, sta colpendo il calcio italiano.

Nel frattempo, come già successo per Daniele De Rossi qualche giorno fa, dichiarato estraneo alle vicende, arriva anche la smentita del coinvolgimento di Francesco Totti e Bobo Vieri, i cui nomi erano spuntati ieri dopo ‘l’interpretazione’ di qualche intercettazione.

“Il problema serie A esiste ed è serio”, ha detto il procuratore di Cremona, Roberto Di Martino, che si sta occupando dell’inchiesta, ed è stato proprio lui a dire che “Vieri e Totti sono indagati: sono nomi che non so da dove siano usciti. Si capisce che si tratti di una sciocchezza ma sarebbe comunque normale, in un procedimento così ampio, il coinvolgimento di altri individui.

Questi, però, potrebbero non essere a livello associativo. Altre partite di serie A potrebbero essere girate alle procure territorialmente competenti. Su una gara della massima serie, in particolare, ci sono riscontri sul condizionamento del gruppo indagati, anche se non è arrivato il risultato previsto. Fonti sulle gare di A? Stiamo lavorando”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il