BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Assicurazioni mutui: commissioni molto alte da pagare

Crescono le commissioni sulle assicurazioni mutui



Continuano a crescere i prezzi delle Rc Auto: dopo il +4,5% del 2010, il valore della raccolta premi è salito del 6% nel primo trimestre: il dato è stato riportato dal presidente dell'Isvap Giancarlo Giannini.

Secondo l'autorità le compagnie hanno scaricato sui prezzi l'onere dei maggiori costi e anche il presidente dell'Antitrust, Antonio Catricalà, si sta muovendo sugli aumenti della Rc auto denunciati dal presidente dell'Isvap. Ma la crescita dei prezzi riguarda anche le assicurazioni mutui che prevedono oggi commissioni sempre più alte da pagare.

La denuncia arriva dall'Isvap che sottolinea le commissioni ancora abnormi delle polizze che le banche fanno sottoscrivere al momento di un mutuo o un finanziamento.

Nella relazione annuale dell'autorità il presidente Giancarlo Giannini rileva come da una recente indagine ci emersa solo una leggera flessione dell'aliquota media delle commisioni, dal 46 al 44 per cento con punte fino al 79% in un mercato largamente dominato dalle banche (la quota di mercato è quasi dell'80%).

L'Isvap, inoltre, censura ancora la pratica di alcuni istituti bancari di applicare commissioni abnormi sulle polizze che la banca vende abbinate alla stipula di un mutuo per la casa e propone interventi in linea con gli oneri dei clienti.

. L'offerta di mutui sia a tasso fisso che variabile a Aprile 2016 si fa molto interessante. Grazie alla discesa mese su mese dei prezzi degli immobili nelle grandi città, ma soprattutto nei piccoli centri, e grazie ai tassi praticamente prossimi allo zero oggi accendere un mutuo è estremamente conveniente. In questa analisi abbiamo analizzato le migliori offerte proposte dai principali istituti.

Fisso o variabile? Questo è l'eterno dilemma... In breve in questa particolare fase storica chi ha la possibilità di aprire un mutuo da estinguere in 10 anni quasi sicuramente la scelta del tasso variabile può essere quella più azzeccata, infatti attualmente i tassi sono molto bassi e le prospettive per i prossimi anni non fanno intravedere una loro risalita e poi grazie alla portabilità è sempre possibile, qualora i tassi aumentino, ricontrattare il mutuo con la stessa banca o con un altro istituto al fine di ottenere una proposto di nuovo vantaggiosa.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il