BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Assicurazione Rc Auto: cambio coeffienti di merito necessaria. Bonus Malus non funziona

Crescono i prezzi delle Rc auto, il sistema bonus-malus non funzioni: novità in arrivo?



Crescono ancora le assicurazioni Rc Auto: dopo il +4,5% del 2010, il valore della raccolta premi è salito del 6% nel primo trimestre, secondo quanto afferma il presidente dell'Isvap Giancarlo Giannini nella relazione annuale.

Secondo l'autorità le compagnie hanno scaricato sui prezzi l'onere dei maggiori costi e la raccolta è cresciuta nel 2010 del 4,5% in valore, a fronte di un parco veicoli invariato e la tendenza è proseguita nel primo trimestre di quest'anno: “Con un ulteriore incremento del 6% del valore dei premi raccolti”.

L'Isvap, nel frattempo, ha avviato 14 istruttorie nei confronti di altrettante compagnie per sospetta elusione dell'obbligo a contrarre. Un'altra denuncia di Giannini arriva sul sistema del Bonus-Malus sulla Rc Auto che “non riesce più a funzionare e sconta distorsioni a causa delle regole interne di ciascuna compagnia con conseguenze negative per gli assicurati” e proprio per ovviare a questa situazione è in arrivo una riforma del sistema per elaborare una nuova scala di coefficienti di merito, unica per tutto il mercato, che consentirà agli assicurati di conoscere in anticipo i risparmi di costo conseguenti a condotte di guida virtuose o viceversa le penalizzazioni in caso di sinistri, nell'ipotesi di invarianza delle tariffe.

Pratica che invece oggi non si segue. Con l’introduzione di questa novità, l'assicurato che non ha incidenti potrà beneficiare concretamente del bonus.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il