BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Referendum 2011 quorum raggiunto o quasi. Risultati

Quorum quasi raggiunto. Si vota ancora fino alle 15 di oggi lunedì 13 giugno



Urne aperte anche oggi, lunedì 13 giugno, fino alle 15 per esprimere il proprio voto sul referendum abrogativo 2011. Ieri, alle 22, l'affluenza è stata sopra il 41%. Secondo il Vicinale, quando la prima rilevazione dell'affluenza alle urne è a due cifre il quorum di raggiunge sempre.

Conferme anche dai sondaggisti, secondo cui “La proiezione finale calcolata sulla base dell’affluenza delle 22, come ha detto Luigi Crespi, direttore dell’istituto demoscopico Crespi Ricerche, ci consegna un dato già sopra il 55% al netto del voto all’estero”. Si aspettano oggi, infatti, anche i numeri del voto degli italiani all’estero.

Andando con ordine e analizzando nel dettaglio il voto degli italiani, ieri alle 22 è stata del 41,14% l'affluenza alle urne per il quesito referendario n. 1, con cui si chiede l'abrogazione di norme relative alle Modalità di affidamento e gestione dei servizi pubblici locali di rilevanza economica. Affluenza del 41,14% anche per il quesito referendario n. 2, con cui si chiede l'abrogazione parziale della norma per la Determinazione della tariffa del servizio idrico integrato in baso all’adeguata remunerazione del capitale investito.

E’ stata del 41,11% l'affluenza alle urne rilevata alle 22 in Italia anche per il quesito referendario n. 3, con cui si chiede l'abrogazione parziale di norme relative alle Nuove centrali per la produzione di energia nucleare, mentre è stata del 41,10% l'affluenza alle urne alle 22 per il quesito referendario n. 4, che chiede l’abrogazione del legittimo impedimento. Alle urne sono andati anche il presidente della Repubblica Napolitano e il leader Pd Bersani che ha commentato su facebook entusiasta: “Ho trovato la fila”.

Nella maggioranza prevale l’astensione, con delle eccezioni, come quella del governatore veneto Luca Zaia che ha votato quattro sì. Secondo i dati per regione, la partecipazione è stata alta soprattutto al Centro-Nord, comprese quelle aree tradizionalmente vicine a Lega e Pdl, boom di affluenza alle urne a Bologna con il 51,5%, seguita da Trento e Firenze, sopra al 50%, alta affluenza anche in Veneto e Lombardia, mentre è stata più bassa al Sud.

Per capire se sarà raggiunto il quorum bisognerà aspettare qualche ora, ma per la prima volta dopo sedici anni, l'istituto referendario ha disubbidito a Silvio Berlusconi e a Umberto Bossi che suggerivano l'astensione.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il