Stipendi dipendenti pubblici: aumento 22% del potere di acquisto

E’ cresciuto il potere d’acquisto degli stipendi dei dipendenti pubblici: i dati



E’ cresciuto del 22,47% negli ultimi otto anni il potere d’acquisto degli stipendi dei dipendenti pubblici, registrando un aumento triplo rispetto al totale degli stipendi.

Gli stipendi dei dipendenti pubblici, rispetto agli altri lavoratori dipendenti hanno registrato un incremento retributivo notevole: il valore reale degli stipendi dei lavoratori appartenenti ai comparti pubblici è passato da una media di 23.813 euro l’anno a 29.165, una crescita reale pari al triplo degli stipendi dei lavoratori dipendenti del settore privato, inoltre, la capacità di spesa dei dipendenti viaggia dunque a 2 velocità, quella dei lavoratori dello stato vola rispetto a quella dei dipendenti in generale.

Questi i dati resi noti dalla secondo relazione annuale di Bankitalia. Entrando più nel dettaglio, secondo la Relazione annuale di Bankitalia, le retribuzioni lorde reali (al netto dell'inflazione) nella pubblica amministrazione sono cresciute del 22,47% passando da una media di 23.813 euro l'anno a 29.165, un aumento triplo rispetto al totale degli stipendi (+6,8%, da 21.029 a 22.467 euro all'anno).


Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini pubblicato il