BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni donne a 65 anni per tutte, contributi maggiori cocopro. Pensioni più alte congelate

Novità contributi e tassa solidarietà per pensioni più alte: le ipotesi della nuova Manovra finanziaria



Aumento graduale dell'età pensionabile delle donne a 65 anni anche nel settore privato, stop alla scala mobile sulle pensioni più alte o, in alternativa, un contributo di solidarietà sugli assegni d'oro: queste le novità previste, insieme ai tagli su pensioni, pubblico impiego, sanità e contributi, dalla prossima Manovra finanziaria.

Il governo italiano, per volere della Corte di Giustizia europea, ha già innalzato l'età pensionabile delle dipendenti del pubblico impiego che quest'anno è passata da 60 a 61 anni e nel 2012, con un balzo di ben quattro anni in una volta sola, arriverà ai 65 anni, raggiungendo quella prevista per gli uomini.

Le novità ipotizzano ora anche di estendere la misura alle lavoratrici del settore privato e se questa è ancora un’ipotesi al vaglio, dovrebbe essere già scontato il contributo di solidarietà sulle pensioni più alte.

Il tetto possibile non è ancora stato fissato ma l'ipotesi più probabile un blocco della indicizzazione delle pensioni più alte, che attualmente vengono adeguate solo al costo della vita, in modo da recuperare risorse per alzare il tasso di copertura dall'inflazione dei trattamenti più bassi. Possibili, inoltre, misure l'aumento dei contributi per i cocopro.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il